header.jpg

SCHEDA LAVORO

Categoria a cui partecipa il progetto:

L'ITALIA CHE COMUNICA L'ITALIA

LA CURA PER OGNI COSA. Campagna promozionale a sostegno della candidatura della città di Taranto a Capitale Italiana della Cultura 2022

Titolo Campagna:

Cliente:

Comune di Taranto

Prodotto/Marchio:

Città di Taranto

Settore:

Turismo e Cultura

Target:

Istituzioni, stakeholder, cittadini di Taranto, potenziali turisti.

Periodo Campagna:

Dal 09 al 30 gennaio 2021

Canali/Mezzi:

SOCIAL

Obiettivi:

L’obiettivo era uscire dalla cartolina e mettere Taranto di fronte a uno specchio. Per ritrovare la sua anima e mostrarla per quella che è, sofferente, complicata, eppure meravigliosa. Nella convinzione che il mix tra una storia millenaria prestigiosa, una storia recente lacerante, e il patrimonio straordinario di arte e natura, potesse far innamorare di Taranto i tarantini e il mondo intero.

Strategia:

La cura per ogni cosa è l’acqua salata: sudore, lacrime o il mare. Da una citazione di Blixen nasce un video che sfrutta la candidatura a capitale della cultura per raccontare, attraverso l’intreccio tra una storia d’amore e quella della città, una Taranto lontana dagli stereotipi. Uno spot che si rivolge prima di tutto ai tarantini, perché ritrovino orgoglio e appartenenza alla propria comunità.

Risultato:

Il video, pur lanciato da un profilo FB con pochi follower, è diventato virale, suscitando un fitto dibattito, online e sulla stampa, tra chi contestava la scelta di inserire Ilva in un video promozionale e chi la difendeva. A prescindere da chi abbia ragione, promuovere una riflessione pubblica sulle contraddizioni di Taranto e un nuovo storytelling era il primo risultato a cui il video mirava.